francesco di domenico il blog Casella Numero 58 - Luigi Bartalini | dido | dido letteratura | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

dido
gli occhi della memoria sono più acuti di quelli di uno sparviero


Diario


4 settembre 2016

Casella Numero 58 - Luigi Bartalini

Luigi Bartalini è un manager.

Luigi scrive.

Bartalini dovrebbe raccontare - da manager – il suo mondo rutilante, fatto di suv e segretarie scosciate, di cene brillanti e lunch di lavoro “mangiamo una cosa veloce, nel mentre mettiamo a punto una strategia”, a base di tartine da quaranta dollari l’una.

Invece scrive un romanzo di incroci, una lettura totale tra chi sta sopra - il management - e i maneggiati (…ché il sostantivo manager deriva dal verbo francese manager, derivato a sua volta all'espressione latina manu agere, "condurre con la mano", "guidare una bestia stando davanti a lei").

Lo fa tratteggiando un coro che diventa tragedia - greca, s’intende - partendo da vite normali, della gente normale, quella che popola la vita di tutti i giorni, vivendo ognuna piccoli romanzi.

Lo fa con garbo, lo fa da sinistra, e per questo vorrei consigliarne la lettura oltre a chi mi legge qui, al premier Renzi.

Il Teatro Grande dove va in scena la Tragedia è il nuovo tempio del III millennio: un centro commerciale.

È un bel libro, veramente bello.

CASELLA NUMERO 58 

Castelvecchi  - €16.50




permalink | inviato da dido il 4/9/2016 alle 8:39 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia     maggio        ottobre
 
 




blog letto 317028 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
info letterarie
arte

VAI A VEDERE




maria chiara di domenico
simonoir
Didò
Silvia Leonardi
Cristina Bove "Sweet"
Stefano Mina
Stefano Mina Pittore
Letteratitudine M.Maugeri
Gea blog di classe
Didò II - Le noveau
Acquista Didò
Via delle Belle Donne
Didò su VDBD
"dolce" Morena Fanti
Riccardo Marassi


 

Un attimo

Felice/mente spossato/a,

un attimo è stato un attimo

neanche il tempo di pensarlo, l'attimo

un grande fiume caldo salito al cuore

e giù fino all'infinito, un attimo

è stato un attimo/ veloce come

cavaliere che rincorre la giumenta

scappata in un attimo e raggiunta

come fiume caldo fuggito dal cuore,

un attimo è stato un attimo.

 

F. Di Domenico 29 XII 2009

 

Un omaggio a due attimi, differiti,

ma unisonici.

 

 

 “…il culo del cammello, smuove le dune
 del deserto…”
 “Pensieri sullo sterco molle delle dune a
 nord di Rabat”
 
 di Zhui El Khan
 


  Il nuovo libro

       La mia prima antologia personale
       21 racconti/ventuno soluzioni di
       vita per chi crede di essere normale.
  
        
         le tre antologie
    che raccolgono miei racconti

        


       

     

    

    

    

    

Arte & Artisti di Famiglia



        

Maria Chiara Di Domenico "Deserto d'oro"

          Scultura & Pittura
          
          
               
                
Ahmed Al Safi
Nato in Iraq nel '71, allievo di Ismail Fattah
padre dell'arte irakena. Vincitore del premio
"Ismail Fattah 2000". L'arte di Al Safi, riflet-
te quella generazione di artisti che negli an-
ni novanta hanno vissuto il disagio dell'emb-
argo
e della dittatura saddamista e, succes-
sivamente dell' ulteriore sfacelo dell'
Iraq con
l'arrivo delle truppe straniere.
Vive e lavora a Issoudun in Francia, nella
splendida regione de "L'Indré".


 The Lord

The Saatchi Gallery - Contemporary art in London

Ahmed Al Safi - "Didò scrittore"




 

     


 

 

CERCA