francesco di domenico il blog Quando un Buco incontra una Ciambella. | dido | dido letteratura | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

dido
gli occhi della memoria sono più acuti di quelli di uno sparviero


Diario


19 agosto 2013

Quando un Buco incontra una Ciambella.

Leggilo ti prego.
A me piace, ma io sono la sorella. Voglio saperlo da te se mi piace."

Erri De Luca dice: “Non dare mai da leggere un libro a uno scrittore”, ma il libro mi è stato consigliato dalla sorella, il concetto si diluisce e poi non sono Baricco.

“Dialogo d’amore tra un buco e una ciambella” è un libro strano, il narrare sembra post epistolare, tutto è nella forma del parlare odierno, dove il linguaggio dei post socialnetworkiani, delle mail, degli sms ha lentamente sostituito il parlato del novecento. È bellamente testimoniale di questo nuovo modo di condividersi: taggami! è il nuovo verbo del contatto.

È una storia d’amore tra cuori geografici lontani. Milano e Napoli, nonostante la globalizzazione e la velocità, sembrano allontanarsi sempre più, le culture e il loro mix lento, che fino a fine secolo si stavano ibridando, ora si staccano sempre di più. Due cuori che sembrano battere chimicamente nella stessa direzione, unendosi in un percorso come onde a riva, improvvisamente diventano cavalloni che si divaricano.

Il linguaggio è contaminato splendidamente dalla onirica visione di Bergonzoni, è sincopato come una batteria jazz, a volte duro, come è duro il rullante della batteria di Art Blakey, e si sente in sottofondo un Be-bop molto musicale.

La storia è antica, com’è antica la misoginia, anche del più dolce degli uomini; com’è antico l’interesse che i maschi infilano specularmente nell’amore: amo, ma mi conviene? E il dubbio: e se la vita fosse altro dall’amore?
Alcuni passaggi del libro sono aforismi deliziosi, come a caso: “La ragione, dittatrice spietata, non volle saperne di fantasticare.

Un libro letto in fretta. Leggere in fretta vuol dire un paio di cose: Che è corto; che vuoi prenderlo come una medicina; che la novità ti sta prendendo e vuoi arrivare in fondo per esserne convinto: la terza.

Per essere un’opera prima è ben messo, per essere il primo libro ha superato ampiamente il casello d’ingresso nella letteratura.

Se la Luongo Di Giacomo preserva il ritmo jazz, e le contaminazioni con i grandi poeti/cantanti ermetici come De Gregori, può aspirare a costruire un’opera più ampia.

Letto sotto l’ombrellone, come ho fatto io, tira su molta adrenalina, ma è un libro da divano e cognac.


Le bellissime illustrazioni impreziosiscono il libro, come se lo si leggesse in una galleria d’arte, solo lo intristiscono un po’, forse era voluto?

- Dialogo d’amore tra un Buco e una Ciambella” -

- Alessia Luongo Di Giacomo - Albatros Edizioni




permalink | inviato da dido il 19/8/2013 alle 18:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia     febbraio        ottobre
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
info letterarie
arte

VAI A VEDERE




maria chiara di domenico
simonoir
Didò
Silvia Leonardi
Cristina Bove "Sweet"
Stefano Mina
Stefano Mina Pittore
Letteratitudine M.Maugeri
Gea blog di classe
Didò II - Le noveau
Acquista Didò
Via delle Belle Donne
Didò su VDBD
"dolce" Morena Fanti
Riccardo Marassi


 

Un attimo

Felice/mente spossato/a,

un attimo è stato un attimo

neanche il tempo di pensarlo, l'attimo

un grande fiume caldo salito al cuore

e giù fino all'infinito, un attimo

è stato un attimo/ veloce come

cavaliere che rincorre la giumenta

scappata in un attimo e raggiunta

come fiume caldo fuggito dal cuore,

un attimo è stato un attimo.

 

F. Di Domenico 29 XII 2009

 

Un omaggio a due attimi, differiti,

ma unisonici.

 

 

 “…il culo del cammello, smuove le dune
 del deserto…”
 “Pensieri sullo sterco molle delle dune a
 nord di Rabat”
 
 di Zhui El Khan
 


  Il nuovo libro

       La mia prima antologia personale
       21 racconti/ventuno soluzioni di
       vita per chi crede di essere normale.
  
        
         le tre antologie
    che raccolgono miei racconti

        


       

     

    

    

    

    

Arte & Artisti di Famiglia



        

Maria Chiara Di Domenico "Deserto d'oro"

          Scultura & Pittura
          
          
               
                
Ahmed Al Safi
Nato in Iraq nel '71, allievo di Ismail Fattah
padre dell'arte irakena. Vincitore del premio
"Ismail Fattah 2000". L'arte di Al Safi, riflet-
te quella generazione di artisti che negli an-
ni novanta hanno vissuto il disagio dell'emb-
argo
e della dittatura saddamista e, succes-
sivamente dell' ulteriore sfacelo dell'
Iraq con
l'arrivo delle truppe straniere.
Vive e lavora a Issoudun in Francia, nella
splendida regione de "L'Indré".


 The Lord

The Saatchi Gallery - Contemporary art in London

Ahmed Al Safi - "Didò scrittore"




 

     


 

 

CERCA